'riley
RECENSIONE
enchant
RELEASE BLITZ
'dirt
EXCERPT REVEAL
sex not love
COVER REVEAL

Recensione
La luce sugli oceani di M.L. Stedman
#ChiaraReadingChallenge2018





Isabel ama la luce del faro tra gli oceani, che rischiara le notti. E adora le mattine radiose, con l'alba che spunta prima lì che altrove, quasi quel faro fosse il centro del mondo. Per questo ogni giorno scende verso la scogliera e si concede un momento per perdersi con lo sguardo tra il blu, nel punto in cui i due oceani, quello australe e quello indiano, si stendono come un tappeto senza confini. Lì, sull'isola remota e aspra abitata solo da lei e suo marito Tom, il guardiano del faro, Isabel non ha mai avuto paura. Si è abituata ai lunghi silenzi e al rumore assordante del mare. Ma questa mattina un grido sottile come un volo di gabbiani rompe d'improvviso la quiete dell'alba. Quel grido, destinato a cambiare per sempre la loro vita, è il tenue vagito di una bambina, ritrovata a bordo di una barca naufragata sugli scogli, insieme al cadavere di uno sconosciuto. Per Isabel la bambina senza nome è il regalo più grande che l'oceano le abbia mai fatto. È la figlia che ha sempre voluto. E sarà sua. Nessuno lo verrà a sapere, basterà solo infrangere una piccola regola. Basterà che Tom non segnali il naufragio alle autorità, così nessuno verrà mai a cercarla. Decidono di chiamarla Lucy. Ben presto quella creatura vivace e sempre bisognosa d'attenzione diventa la luce della loro vita. Ma ogni luce crea delle ombre. E quell'ombra nasconde un segreto pesante come un macigno, più indomabile di qualunque corrente e tempesta Tom abbia mai dovuto illuminare con la luce del suo faro. Perché sulla terraferma, tra la civiltà, c'è una donna che spera ancora. Una donna infelice, ma determinata. Questa è una storia che esplora ciò che è giusto e ciò che è sbagliato e come spesso sembrino la stessa cosa. Questo è il romanzo di una madre e di un padre e della loro figlia segreta. Questo è il punto in cui amore e colpa si incontrano, e non vi lasceranno più.




Editore: Garzanti
Genere: Narrativa
Data di pubblicazione: 3 Maggio 2012






Questo romanzo è entrato nelle categorie
BEST OF THE YEAR
TOP FAVORITES
LA LUCE SUGLI OCEANI
M.L. STEDMAN







Quando ho detto a mia madre: «Mamma, stasera fa La luce sugli oceani e lo dobbiamo assolutamente vedere perché ci sono i coniugi Fassbender!», non immaginavo che sarei completamente stata rapita dalla storia di queste due anime gemelle. E così, non appena il film finì, decisi che avrei acquistato il romanzo, già precedentemente adocchiato nel reparto libri del centro commerciale Iper.
  Percorsero la strada sterrata che conduceva al promontorio, orlata di fitti arbusti su entrambi i lati. Non erano gli enormi alberi della foresta, a poco più di un chilometro all'interno, ma piantine tozze e resistenti, in grado di sopravvivere al sale e alle raffiche di vento. «È una bella passeggiata. Non si stancherà troppo, vero?» chiese Isabel.
  Tom rise. «Dovrei farcela senza il bastone.»
Ho amato questo romanzo dall'inizio alla commovente fine. La scrittura dell'autrice è così vivida che hai l'impressione di essere lì, sull'isola di Janus. Mentre leggevo, potevo quasi sentire il fragore dell'oceano, l'aria ricca di salsedine, il vento sulla faccia... L'amore che nasce tra Isabel e Tom è meraviglioso, fresco e puro, ma anche ricco di passione.



«Sei la mia altra metà del cielo.»


Mentre leggevo mi sono chiesta più volte cosa fosse giusto e cosa fosse sbagliato. All'inizio ero dalla parte di Tom e ritenevo che avrebbe dovuto imporsi e comunicare tempestivamente il ritrovamento della bimba. Ma poi... poi anch'io, come lui, ho visto la gioia negli occhi di Isabel, che aveva sofferto così tanto. E allora mi sono schierata con quest'ultima e ho odiato Tom e la sua coscienza, oh quanto l'ho odiato.
  Mentre Tom tornava con la mente al ricordo di suo padre, la tempesta si scatenò intorno al faro e lo rese sordo a ogni altro suono di quella notte. Sordo alle grida di Isabel che lo chiamava in cerca d'aiuto.
Alla fine del romanzo, c'è un'intervista all'autrice molto interessante. Voglio portare alla vostra attenzione una delle domande che più mi ha colpito:
Chi è la vera madre di Lucy? La donna che l'ha partorita o quella che l'ha salvata e allevata? Da una parte che Izzy con il suo desiderio di maternità, la sua confusione, la sua disperazione e il suo amore incondizionato per Lucy. Dall'altra c'è Hannah, con il suo dolore e il suo lutto. Cosa è giusto e cosa è sbagliato?
Non vi mostrerò la risposta dell'autrice – se lo leggerete, la troverete nelle ultime pagine del romanzo. Il mio pensiero? Una madre non è il DNA, ma è anche vero che la piccina è stata letteralmente sottratta alla sua mamma. Perciò... non lo so. Forse lo sono entrambe.

Questo libro rimarrà sempre nel mio cuore, così come Tom e Isabel, il cui amore è immenso come l'oceano che circonda la loro casa, forte come una tempesta e così struggente da strappare qualche lacrima ♥



ACQUISTA ADESSO LA TUA COPIA




SE TI È PIACIUTO QUESTO ROMANZO,
TI CONSIGLIO ANCHE:




OPPURE VEDI ALTRE RACCOMANDAZIONI IN:
Narrativa
Consigli di lettura

1 commento:

  1. Ciao Chiara, anche io lessi questo libro e mi ha fatto il tuo medesimo effetto! Se ti interessa un raffronto al tuo pensiero, guarda nel mio blog e cerca tra i miei contenuti. Il mio blog è lacantastoriedeiboschi.blogspot.it ps.devo ammettere però di non aver reperito il film!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Codice Linkwithin