'riley

RECENSIONE
Love Me Crazy
by M.N. Forgy
enchant

RELEASE BLITZ
Disgraceful
by Autumn Grey
'dirt

EXCERPT REVEAL
Something About Tuesdays
by Barbara C. Doyle
sex not love

COVER REVEAL
Six
by K.I. Lynn

Teaser Tuesday
Angeli nell'ombra di Becca Fitzpatrick





Nora avrebbe dovuto immaginare che la sua vita non sarebbe stata perfetta. Non può bastare una sconvolgente storia d’amore con il proprio angelo custode (che è tutto fuorché angelico) ed essere sopravvissuta a un tentato omicidio per potersi dire felice.
Patch infatti sembra deciso ad allontanarsi da lei per avvicinarsi pericolosamente alla sua peggior nemica, Marcie, e il ricordo del padre assassinato fa scivolare Nora nel sospetto che il colpevole sia proprio l’angelo immortale le cui emozioni restano un mistero. La ricerca della verità la spinge verso una rivelazione che avrebbe preferito ignorare e che riguarda non solo il passato di Patch, ma anche il suo. Di colpo tutte le sue certezze si sgretolano in un crescendo di tensione, paura, confusione e rabbia.
E, a mano a mano che il dubbio si insinua nella sua mente e il suo cuore si spacca per la gelosia, Nora sembra non riuscire a vedere che il pericolo è sempre in agguato...



SERIE
Il bacio dell'angelo caduto #2
GENERE
Paranormal Romance
Young Adult
DATA DI PUBBLICAZIONE
2 Agosto 2011






ANGELI NELL'OMBRA
BECCA FITZPATRICK



Le mie #PatchandNoraWeeks stanno proseguendo! Credo di essere circa a metà del secondo volume della serie, ma devo ammettere che sto perdendo l'interesse. Non fraintendetemi, ADORO quando in scena ci sono Patch e Nora e c'è taaanta tensione sessuale (hottt!), ma mi distraggo e annoio quando non è così :/ Probabilmente, finito questo romanzo, spezzerò con un'altra lettura. Intanto, eccovi un piccolo estratto (:

  Gli lanciai un'occhiata di sfida. – Non farmi più favori. Non te l'ho mai chiesto. E non voglio più che tu sia il mio angelo custode.
  Patch mi stava addosso, e una goccia di pioggia cadde dai suoi capelli e atterrò, gelida come il ghiaccio, sul mio collo. La sentii scivolare sulla pelle e sparire sotto il colletto della camicia. Lui la seguì con lo sguardo, e io fremetti. Volevo chiedergli scusa per tutto quello che avevo detto. Volevo dirgli che non mi importava di Marcie, né di quello che pensavano gli arcangeli. Che mi importava solo di noi. La dura, fredda verità, però, era che niente di quanto potessi dire o fare avrebbe fatto riallineare le stelle. Non potevo pensare a noi. Non se volevo che Patch fosse al sicuro, che non venisse cacciato all'inferno. Più litigavamo, più era facile venire risucchiata dall'odio e convincermi che lui non contava nulla per me e che avrei potuto andare avanti senza di lui.
  – Ritira quello che hai detto – disse Patch, la voce bassa.















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Codice Linkwithin