'riley

RECENSIONE
Love Me Crazy
by M.N. Forgy
enchant

RELEASE BLITZ
Disgraceful
by Autumn Grey
'dirt

EXCERPT REVEAL
Something About Tuesdays
by Barbara C. Doyle
sex not love

COVER REVEAL
Six
by K.I. Lynn

Teaser Tuesday
Pestilence by Laura Thalassa





They came to earth—Pestilence, War, Famine, Death—four horsemen riding their screaming steeds, racing to the corners of the world. Four horsemen with the power to destroy all of humanity. They came to earth, and they came to end us all.

When Pestilence comes for Sara Burn’s town, one thing is certain: everyone she knows and loves is marked for death. Unless, of course, the angelic-looking horseman is stopped, which is exactly what Sara has in mind when she shoots the unholy beast off his steed.

Too bad no one told her Pestilence can’t be killed.

Now the horseman, very much alive and very pissed off, has taken her prisoner, and he’s eager to make her suffer. Only, the longer she’s with him, the more uncertain she is about his true feelings towards her … and hers towards him.

And now, well, Sara might still be able to save the world, but in order to do so, she'll have to sacrifice her heart in the process.



SERIE
The Four Horsemen #1
GENERE
Fantasy
Distopico
DATA DI PUBBLICAZIONE
14 Settembre 2018






PESTILENCE
LAURA THALASSA



Bene bene bene, ma cosa abbiamo qui?! Sono al 26% di questo fantasy distopico e LO STO ADORANDO ♥_♥ Pestilenza è figo, punto. Crudele, crudelissimo, ma a tratti umano. In verità, sempre più umano – ma lui non se ne sta accorgendo – perché Sara, a lungo andare, ne è sempre meno intimorita e lo tratta sempre più come un uomo. Che belli i battibecchi tra i due! Non vedo l'ora di proseguire con la lettura *-* Ah, MA QUANTO È PERFETTA LA COVER REALIZZATA DA REGINA WAMBA?! ♥

  Una volta che l'ho seguito dentro la casa vuota, lui mi sorpassa. «Perché non mi parli?»
  Non molto tempo fa non voleva nient'altro che stessi in silenzio. Ma quello era prima che il cavaliere scoprisse che c'erano cose migliori che cavalcare in solitudine.
  «Non voglio parlare con te» dico.
  Con qualche rapida falcata, accorcia la distanza tra di noi e mi afferra per la mascella. «L'ultima volta che ho controllato» dice, schiacciandomi la guancia con le dita, «non ti stavo tenendo prigioniera perché lo volevi».















Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Codice Linkwithin