'riley
RECENSIONE
enchant
BOOK BLITZ
'dirt
CHAPTER REVEAL
sex not love
COVER REVEAL

Recensione
La ragazza di prima di J.P. Delaney

La ragazza di prima di J.P. Delaney
Pubblicato da Mondadori il 4 aprile 2017
Genere: Thriller
Acquista: Amazon | Kobo | iBooks | Google Play


Con quest'uomo ci andrei a letto. Gli ho detto poco più che buongiorno, eppure la parte più segreta di me, quella che sfugge al mio controllo, ha già espresso il suo giudizio. Lui mi tiene aperta la porta della sala riunioni e persino questo piccolo gesto di cortesia mi sembra carico di significato.

Non posso credere di essere a un passo, un solo piccolo passo, dall'aggiudicarmi la casa che lui, Edward Monkford – un innovatore, un architetto riservato e profondo –, ha progettato e realizzato in Folgate Street, civico 1, Londra.

Una casa straordinaria. Un edificio che coniuga l'avanguardia europea ad antichi rituali giapponesi. Design minimalista di pietra chiara, lastre di vetro insonorizzate e sensibili alla luce, soffitti immensi. Nessun soprammobile, niente armadi, niente cornici alle finestre, nessun interruttore, nessuna presa elettrica. Un gioiello della domotica, dove tutta la tecnologia è nascosta.

Una casa che però ha le sue regole, il Regolamento come lo chiamo: se diventerà mia non dovrò soltanto rinunciare a tappeti, fotografie alle pareti, piante ornamentali, animali domestici o feste con gli amici, ma dovrò plasmare il mio carattere, accettare una concezione della vita in cui il meno è il più, in cui l'austerità e l'ordine sono la purezza, e la sobrietà la ricompensa.

Perché lui vuole così, perché lui è così. Ha voluto sapere tutto di me, mi ha chiesto un elenco di tutte le cose che considero essenziali per la mia vita. Dicono che quest'uomo, dai capelli di un biondo indefinito e dall'aspetto poco appariscente, con gli occhi di un azzurro chiaro e luminoso, sia un architetto eccezionale perché non cede a nessuna tentazione.

Tuttavia, la casa è già stata abitata, una volta. Da una ragazza della mia stessa età, quasi una mia gemella, mi hanno detto. Anche lei, come me, non insensibile al fascino di quest'uomo.

Una ragazza che tre anni fa è morta. In questa casa.



RECENSIONE DA 6 STELLINE


Io sono davvero SENZA PAROLE. Wow, davvero. Mai, mai avrei creduto che mi avrebbe preso tanto. E invece eccomi qui, praticamente delirante perché QUESTO LIBRO VI MANDERÀ FUORI DI TESTA. Comincia in sordina – mooolto in sordina, tanto che ricordo di aver pensato che fosse pallosissimo e di abbandonarlo poiché non aveva l'aria del Thriller. E poi, invece, sbam! Non ho la più pallida idea di cosa sia successo, fatto sta che NON RIUSCIVO PIÙ A STACCARMI.

Che senso di inquietudine, ragazzi! A partire dalla vera protagonista della storia: LA CASA. Uh, mamma mia, questo edificio fa venire i brividi più di una casa gotica. Voi salireste delle scale – meglio dire mensole – che spuntano dalla parete, così, sospese nel vuoto, senza neppure un dannato corrimano? Della serie, se correte su o correte giù e siete un po' sovrappensiero o per una frazione di secondo perdete l'equilibrio, puff, precipitate di sotto e vi si fracassa il cranio sul pavimento. Meraviglioso, eh?
 «Il suo stile viene definito tecno minimalista, o qualcosa del genere. Un sacco di congegni nascosti, ma per il resto completamente spoglio.» Mi lancia un'occhiata. «Devo metterla in guardia, però. C'è gente che lo trova troppo... austero.»
 «Non mi sembra un ostacolo invalicabile.»
 «Inoltre...»
 «Sì?» la invito a continuare.
 «Il contratto è decisamente diverso dai soliti accordi tra padrone di casa e affittuario» precisa con aria esitante.
 «Che cosa significa?»
 «Forse dovremmo visitare la casa, prima» dice, mettendo la freccia e imboccando la corsia di sorpasso. «Poi, se le piace, le spiegherò quali sono i lati negativi.»
Vivreste in una casa che PRETENDE UN SACRIFICIO?
Just kidding :3

Mi trovo in netta difficoltà, perché non so come parlarvi di questo romanzo senza praticamente spoilerarvi tutto nel mio sclero isterico. Siamo di fronte a una storia narrata da Jane, l'attuale inquilina, e Emma, la ragazza di prima. Due persone completamente diverse, due donne innamorate dell'architetto che ha progettato la casa.

Edward, Edward, Edward. Un individuo particolarmente interessante. Un maniaco del controllo, un perfezionista terrificante. Più volte avrei voluto entrare nel libro e, con un pennarello indelebile nero, scarabocchiargli ogni superficie di quella sua preziosa dimora candida – o fare qualsiasi altra cosa imprevista e impulsiva (e detto da me, che sono un'abitudinaria e un pochino ossessiva-compulsiva, vuol dire che quest'uomo supera davvero ogni limite!)
Edward che non parla di Emma.
Edward che ripete a Jane le stesse identiche frasi dette allora ad Emma.
Edward che esige la perfezione.
Edward, da cui io starei tanto tanto tanto lontano, e a cui invece Jane ed Emma vanno vicino vicino vicino.

Emma e Jane.
Jane e Emma.
#Janemma? ← Vorrei dire talmente tante cose, ma poi capireste tutto xD

Vi dico solo che mai, da quel che ricordo, mi sono lanciata in una sequenza di insulti tanto coloriti come durante la lettura di questo Thriller! Pagina dopo pagina il mio INDESCRIVIBILE SCONCERTO raggiungeva livelli allarmanti, finché qualcuno – I knew it! – non si è tradito...
La ragazza di prima mi ha lasciato annichilita e profondamente turbata. Verità, subdole menzogne, follia e ossessione si intrecciano in modo magistrale, togliendo il fiato al lettore e sconvolgendolo al punto che sapere diventa di vitale importanza.

Chi era Emma?
Chi è Jane?
Cosa nasconde Edward?
Scopritelo.


Una sconcertante finestra su quello che si cela davvero nella mente umana.






SEGUI J.P. DELANEY
(Pseudonimo di Anthony Capella)


Se ti è piaciuto questo romanzo, ti consiglio anche:



Oppure vedi altre raccomandazioni in:

4 commenti:

  1. Oddio muoio, giuro che stavolta rimango senza parola. Continua a passarmi sotto gli occhi questo romanzo e continuo a prendere altro, lo guardo e lo riguardo.. ma dopo la tua recensione mi sa che devo assolutamente prenderlo e leggerlo! Ma rischia di finire nel romance o rimane comunque nel genere thriller?

    RispondiElimina
  2. Ecco come nasce una dipendenza! E ora come faccio a non comprare questo libro?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Codice Linkwithin