TOP TEN MUST READS TOP AUTORI RECENSIONI CONSIGLI DI LETTURA RIEPILOGHI ANNUALI WISHLIST VENDO/SCAMBIO

ULTIME RECENSIONI TOP – DA NON PERDERE ASSOLUTAMENTE!

Not The One (Lost in London #1)
ACQUISTA
'Confess
ACQUISTA
'If Forever Comes (Take This Regret #2)
ACQUISTA
Breaking Gravity (Fall Back #2)
ACQUISTA
'Onyx (Lux #2)
ACQUISTA
Sweetest Venom (Virtue, #2)
ACQUISTA
Love Unspoken (Flawed Love #2)
ACQUISTA
Shatter Me (Shatter Me #1)
ACQUISTA
Shameless (Shame On You #1)
ACQUISTA
Obsidian (Lux #1)
ACQUISTA
Balance (Off Balance #1)
ACQUISTA
Una bellissima colpa
ACQUISTA
Slammer
ACQUISTA
Where Lightning Strikes (Bleeding Stars #3)
ACQUISTA

giovedì 23 giugno 2016

Throwback Thursday: Nell'angolo più buio di Elizabeth Haynes

Ideata da The Housework Can Wait e Never Too Fond of Books.
Rubrica del giovedì in cui ripropongo vecchie recensioni o commenti che ho scritto solo su Goodreads, in quanto ancora non gestivo un book blog.

Hay there, readers ;)
E siamo già a giovedì... mamma mia, il tempo passa troppo in fretta o.O Quest'oggi vi ripropongo una lettura di cinque anni fa, che ancora adesso è nella mia mente e, se ci ripenso, continua a turbarmi. Sto parlando del magnifico romanzo di esordio di Elizabeth Haynes, Nell'angolo più buio, un thriller unico! ♥ Vi lascio il mio commento dell'epoca – oh, come vorrei rileggerlo!


NELL'ANGOLO PIÙ BUIO

Thriller |  384 pag. | 27 Ottobre 2011 | Giano
★TopTen ★TopAutori ★BestoftheYear ★MustRead ❤TopFav

Catherine è una ragazza che ha sempre vissuto irresponsabilmente la sua giovinezza, tra party, alcol e partner occasionali, quando incontra Lee. Sguardo rude ma diretto, prestante d’aspetto e risoluto nei modi, Lee infrange subito il suo cuore. Il tempo necessario per un romantico corteggiamento e Catherine accetta, senza alcuna esitazione, di andare a vivere con lui. La scelta si rivela impeccabile nei primi mesi di convivenza: Lee è affettuoso, pieno di premure e attenzioni. Appare stranamente sfuggente soltanto quando viene interrogato sul suo lavoro, ma Catherine, innamorata com’è, non fa attenzione a questa trascurabile reticenza. Poi, gradualmente, attraverso segni appena percettibili, piccole scenate di gelosia, critiche per un’acconciatura o per un abito troppo eccentrico, il clima muta. Lee diventa ombroso, cupo, si assenta misteriosamente per giorni e, infine, in un’escalation drammatica, svela il suo vero volto. Schiaffi, torture psicologiche, botte, insopportabili umiliazioni fisiche, Catherine viene violata nell’intimo, rinchiusa a chiave in una stanza, ridotta a vittima inerme di un carnefice senza pietà. Probabilmente morirebbe se, in circostanze accidentali, non fosse scoperta nella sua agonia da una vicina di casa, che denuncia Lee e ne determina l’arresto, il processo e la condanna. La violenza psichica è penetrata, però, a fondo nella mente e nell’anima di Catherine. La ragazza cambia ogni giorno strada per tornare a casa, azzera le sue relazioni col mondo esterno, ispeziona ogni ora meticolosamente la sua abitazione, assume comportamenti compulsivi estremi dettati dal fantasma incancellabile del suo carnefice. Un fantasma che diventa di carne e ossa il giorno in cui una telefonata annuncia che Lee è uscito di galera.

Crudo, violento, claustrofobico. Davvero sconvolgente.

Ho comprato questo libro perché, leggendone la trama sul catalogo di Euroclub, mi era sembrato interessante - e dovendo per forza effettuare un acquisto a ogni catalogo, be', la mia scelta è ricaduta su questo romanzo. Tuttavia, quando l'ho aperto per iniziare a leggerlo, non ero assolutamente preparata per il contenuto...

È la storia di Cathy, seducente e spensierata ventiquattrenne, che passa le serate in giro con le amiche a divertirsi, ubriacarsi e rimorchiare ragazzi da una notte. Finché, durante la festa di Halloween, Cathy non si imbatte nel super affascinante Lee, buttafuori di uno dei locali a cui si è recata con Sylvia & Co. L'attrazione tra i due è immediata e ne scaturisce subito una relazione molto intensa, finché Cathy non si accorge che, oltre ai continui sbalzi d'umore, Lee sta lentamente ma inesorabilmente prendendo il controllo su di lei...

Questo era nel 2003. Ora Cathy, a tre anni di distanza da quel giorno, vive in preda a un disturbo ossessivo-compulsivo che non le lascia quasi scampo. Lee sta per uscire di prigione e Cathy non ha ancora superato quello che le fece. Si è trasferita, sì, ma il fantasma di Lee continua a perseguitarla e a non darle tregua, tanto che vede il suo viso praticamente ovunque, praticamente sempre. Fino a quando il giovane e attraente Stuart non si trasferisce nel suo stesso condominio, al piano di sopra. Sarà grazie a lui, psicologo, che Cathy riuscirà pian piano a frenare l'ansia e a dominare gli attacchi di panico - che sono davvero spaventosi. Tra Cathy e Stuart nasce una bellissima storia d'amore e le cose paiono davvero tornare a sorriderle, quando una telefonata informa la ragazza che Lee è stato rilasciato...

Da quel momento l'ansia di Cathy cresce a ogni pagina, così come i sospetti che lui l'abbia già trovata e voglia riprendersela. Ucciderla. Il crescendo di suspance è terrificante. Maniaca della perfezione, Cathy sa che Lee entra nel suo appartamento e le sposta gli oggetti - come faceva quando stavano insieme - solo per farle sapere che lui è tornato e può prenderla quando vuole. i messaggi che le lascia sono forti e chiari: prima la fotografia erotica sotto le coperte, poi le posate messe nei posti sbagliati, il pezzo di stoffa del vestito di satin rosso che lei indossava quando l'ha conosciuto nella tasca dei jeans e infine l'aggressione alla signora che vive nell'appartamento al pianterreno. Cathy ha paura che, come accadde al processo, nemmeno Stuart creda ai suoi sospetti e ai suoi timori - e bisogna ammettere che anch'io ho dubitato delle sue parole, in diverse circostanze, dandole della pazza - ma lui la ama davvero e le giura di proteggerla sempre.

Tutto assolutamente inutile.

Dunque, io non vorrei proprio commentare questo romanzo perché all'inizio insultavo Cathy in ogni maniera possibile, dicendole - come hanno fatto le sue amiche - di ringraziare il cielo di avere un dio del sesso come Lee, che ti ama profondamente. Poi la storia è andata avanti e mi sono sentita sprofondare in un baratro sempre più buio. No, non posso e non voglio esprimermi su questo romanzo, perché mi ha dato da riflettere e mi ha scioccata terribilmente. Dico soltanto che, appena l'ho chiuso, volevo subito tornare a leggerlo - ed è la prima volta che mi capita. Non ci sono parole per esprimere quanto mi sia piaciuto.

E riguardo alla lettera di Lee... non so proprio che dire.




ACQUISTA IL ROMANZO SU AMAZON O NEI DIGITAL STORE


Kobo | Mondadori Store | iBooks | Google Play




CONOSCI L'AUTRICE

Elizabeth Haynes è analista di intelligence per la polizia. È nata e vive nel Kent con il marito e un figlio. Ha iniziato a dedicarsi alla narrativa nel 2006, grazie al concorso annuale National Novel Writing Month (Nanowrimo) e al corso di scrittura al West Dean College. Nell’angolo più buio è il suo primo romanzo.

2 commenti:

  1. Questo me l'ero proprio perso, ma ora credo che ci farò un pensierino!!!! :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Codice Linkwithin